Plus500 does not provide CFD services to residents of the United States. Visit our U.S. website at us.plus500.com.

Quali sono le materie prime maggiormente scambiate?

Data di modifica: 26/07/2023

Nel fare trading con le materie prime, la liquidità dovrebbe essere il fattore numero uno da considerare. Questo perché la liquidità di una materia prima è legata alla facilità con cui un trader può comprare e vendere la commodity stessa. Per dirla in maniera semplice, la liquidità è la misura di quanti acquirenti e venditori sono presenti e se le transazioni possono avvenire facilmente.

Quando c'è un livello significativo di attività di trading di materie prime e dove sono presenti sia offerta che domanda elevate, il mercato rilevante dovrebbe essere molto liquido. Un mercato liquido è generalmente associato a minori rischi, poiché di solito c'è qualcun altro disposto a prendere l'altra parte di una posizione. Un'elevata liquidità significa anche meno probabilità di slippage per il trader.

Lo slippage si definisce come la differenza tra il prezzo quotato al trader e il prezzo effettivo al quale viene eseguito il trade. Lo slippage può funzionare sia a tuo favore che contro di te - ad esempio, il trading di materie prime con bassa liquidità potrebbe potenzialmente portare a maggiori perdite.

Inoltre, le materie prime a bassa liquidità spesso devono affrontare forti oscillazioni dei prezzi. Pertanto, se stai cercando di fare trading sul mercato delle materie prime, dovresti cercare di concentrarti su materie prime con elevata liquidità. Alcune di queste materie prime altamente liquide includono commodity energy come petrolio e gas naturale, metalli preziosi come oro e argento e prodotti agricoli come cotone, soia e grano (vale a dire materie prime con elevati volumi di transazioni).

Strumenti di gestione del rischio

Un modo per gestire il rischio di liquidità è attraverso l'utilizzo di strumenti di gestione del rischio come stop garantiti, un tipo di stop loss che assicura che la tua posizione sia chiusa al livello di prezzo da te scelto.

App per iPhone con caffè, mais, petrolio e oro sul telefono.

Prezzi indicativi.

Materie prime più comunemente scambiate

Di seguito è riportato un elenco delle materie prime più attivamente scambiate, tratto dai dati pubblicati dalla Futures Industry Association (FIA).

  • Petrolio Greggio WTI
  • Petrolio Greggio Brent
  • Gas naturale
  • Soia
  • Mais
  • Oro
  • Rame
  • Argento

Petrolio Greggio West Texas Intermediate (WTI)

Il West Texas Intermediate (WTI), noto anche come Texas light sweet (ticker: CL), è un tipo di petrolio greggio utilizzato come benchmark per il prezzo del petrolio. È considerato uno dei 3 benchmark principali per le materie prime cui viene fatto riferimento per il trading di petrolio; gli altri due sono il Petrolio Greggio e Dubai Crude. Questo benchmark, in particolare, proviene dal Bacino Permiano negli USA, e deriva principalmente dal Texas. Come molti benchmark, anche questo è sostanzialmente per gli acquirenti e i venditori del Petrolio Greggio in quanto viene fatto riferimento ai suoi prezzi generalmente quando si acquista o vende petrolio. Questo tipo di petrolio viene descritto come greggio medio per la sua densità relativamente bassa e dolce per il suo basso contenuto di zolfo pari circa al 0,34%. È la commodity sottostante del New York Mercantile Exchange.
Clicca qui per saperne di più sul trading con i CFD su Petrolio >

Petrolio Greggio Brent

Il petrolio greggio Brent (ticker: EB) è uno 3 benchmark principali del petrolio ed è considerato il tipo di ⅔ dei contratti del petrolio del mondo. Di conseguenza, il petrolio greggio Brent è considerato il benchmark più usato nel mondo. Viene estratto dal Mare del Nord ed è una delle principali classificazioni di trading del petrolio greggio leggero dolce che funge da prezzo benchmark per gli acquisti di petrolio in tutto il mondo. Questa tipologia viene descritta come leggera per la sua densità relativamente bassa e dolce per il suo basso contenuto di zolfo.
Clicca qui per saperne di più sul trading con i CFD sul petrolio Brent >

Soia

La soia (ticker: ZS) è uno dei prodotti agricoli più attivi e popolari. Di fatto, la sua produzione nel mondo è cresciuta in modo esponenziale durante gli ultimi 20 anni ed è più che raddoppiata raggiungendo i $123 miliardi di capitalizzazione di mercato. Questo potrebbe essere dovuto parzialmente alla sua natura versatile e multiuso poiché può essere usata per la produzione di olio di soia, farina di soia e per altri usi. Secondo il Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), gli Stati Uniti sono il principale produttore ed esportatore di soia, esportandola principalmente in Cina, UE, Giappone, Messico e Taiwan. I semi di soia rappresentano il 90% di tutta la produzione di semi oleosi negli Stati Uniti, che a loro volta hanno rappresentato il 44% delle esportazioni mondiali di soia nel 2010 e il 35% della produzione mondiale di soia nel 2010.
Clicca qui per saperne di più sul trading con i CFD sulla Soia >

Gas Naturali

Il gas naturale (ticker: NG) è un idrocarbone non rinnovabile che come la maggior parte dei combustibili fossili proviene da piante, animali e microorganismi che hanno vissuto molto tempo fa. Questo combustibile fossile è usato anche come fonte di energia per diversi scopi come usi industriali, domestici e per la produzione di energia. Di conseguenza, è usato per il riscaldamento, per cucinare, e per la produzione di elettricità. È usato anche come carburante per veicoli e come materia prima chimica nella produzione di plastica e altri prodotti chimici organici importanti a livello commerciale. La maggior parte del gas naturale del mondo è prodotta negli USA seguiti da Russia, Iran, Qatar, Cina e Canada ed è di largo consumo negli Stati Uniti, in Russia e in Cina.
Clicca qui per saperne di più sul trading con i CFD sui Gas Naturali >

Mais

Importante fonte alimentare, il mais (ticker: ZC) è utilizzato anche nella produzione di mangimi e di etanolo. I principali produttori di mais nel mondo sono l'Argentina, il Brasile, la Cina e gli Stati Uniti. Poiché il mais è un prodotto agricolo, il suo approvvigionamento può essere influenzato negativamente dal maltempo. Un altro fattore che può influenzare il prezzo del mais è il numero di sussidi agricoli forniti dalle agenzie governative. Negli Stati Uniti, la produzione di mais è fortemente sovvenzionata al fine di fornire un forte incentivo agli agricoltori per continuare a coltivare questa coltura. Ma non è tutto, la produzione di mais può essere influenzata anche dalla geopolitica. Poiché molti Paesi come la Cina, l'Egitto, l'Iran e Israele importano il loro mais prodotto dall'Ucraina, per esempio, la guerra fra la Russia e l'Ucraina cominciata in febbraio 2022 ha interrotto in gran parte la catena di fornitura del mais a questi Paesi. Di conseguenza, i prezzi del mais e di altri cibi sono saliti alle stelle.
Clicca qui per saperne di più sul trading con i CFD sul Mais >

Oro

Nel corso della storia, l'oro (ticker: XAU) è stato molto ricercato per la sua bellezza e come un tesoro di valore. L'oro è estratto soprattutto in Russia, Australia, Sud Africa, gli USA e il Canada. È anche considerato una delle valute più antiche della storia. Di conseguenza, è considerato un bene rifugio. Mentre gli usi tradizionali dell'oro non sono cambiati, oggi è considerato anche un componente chiave nella produzione di elettronica. Tuttavia, mentre i prezzi dell'oro sono relativamente stabili, sono influenzati da molti fattori come l'inflazione e la deflazione. Anche la politica monetaria della Fed, la domanda e l'offerta e la geopolitica possono influire sul prezzo di questo metallo prezioso.
Clicca qui per saperne di più sul trading con i CFD sull'Oro >

Rame

Come l'oro, il rame (ticker: HG) è largamente usato nell'industria elettronica in considerazione del fatto che è un buon conduttore di elettricità. A causa del suo ampio utilizzo nell'industria manifatturiera, il prezzo del rame può fluttuare in base alla produzione economica. I principali produttori di questo metallo sono Cile, Cina e Perù.
Clicca qui per saperne di più sul trading con i CFD sul Rame >

Argento

Simile all'oro, l'argento (ticker: XAG) è molto ricercato come metallo prezioso. Tuttavia, l'argento è anche ampiamente utilizzato nella produzione di pannelli solari e pellicole fotografiche. Sebbene anche l'argento sia considerato un metallo prezioso, la maggior parte delle persone preferisce l'oro in quanto è un bene rifugio più affidabile.
Clicca qui per saperne di più sul trading con i CFD sull'Argento >

Trading con le Materie Prime Popolari

Va notato che ogni commodity è diversa e quindi i prezzi sono influenzati da diversi fattori. Ad esempio, i prezzi dell'oro e dell'argento possono essere influenzati dall'aumento o dalla diminuzione della domanda di gioielli e dalle variazioni della domanda di beni rifugio. Nelle fasi di incertezza economica, la domanda di oro o di investimenti relativi all'oro può aumentare come mezzo per gli investitori per proteggere la loro ricchezza. È quindi fondamentale condurre un'analisi approfondita prima di decidere di fare trading con le materie prime.

Plus500 offre trading di CFD sulle materie prime più importanti del mondo. La sua piattaforma CFD online intuitiva ma avanzata include un account demo gratuito, un'ampia varietà di risorse dedicate alla formazione e strumenti di trading che sono disponibili sia per i trader principianti che per quelli esperti. I trader possono godere anche della Accademia di Trading gratuita di Plus500 che fornisce loro un'utile sezione di FAQ, video di istruzioni sul trading e un eBook gatuito. Gli spread della società sono tra i più bassi del settore e la piattaforma intuitiva è stata progettata per essere facile da usare, senza compromettere approfondimenti analitici approfonditi e sofisticate opzioni di trading. Puoi mettere in pratica le tue strategie utilizzando un Account Demo Plus500 Gratuito e farti un'idea sul trading con la vasta gamma di strumenti dedicati alle materie prime prima di impegnarti con denaro reale.

Questo articolo contiene informazioni generali che non tengono conto delle circostanze personali.


Ottieni di più da Plus500

Amplia le tue conoscenze

Approfondisci le tue conoscenze attraverso video, articoli e guide informative con la nostra esauriente Trading Academy.

Esplora la nostra +Insights

Scopri cosa fa tendenza dentro e fuori Plus500.

Prepara le tue operazioni

Il nostro calendario economico ti aiuta a esplorare gli eventi di mercato globali.

FAQ sulla categoria Materie prime

Le borse futures sono mercati nei quali istituti finanziari e singole persone possono fare trading di una vasta gamma di materie prime.

Le principali borse del mondo per il trading di materie prime si trovano soprattutto negli Stati Uniti:

  • Chicago Board of Trade (CBOT) - una borsa futures su materie prime con base a Chicago e gestita da CME.
  • Intercontinental Exchange (ICE) - una borsa con base a Atlanta, che si concentra su materie prime energetiche.
  • New York Mercantile Exchange (NYMEX) - una borsa situata a New York City e gestita da CME.

Il modo più comune per fare trading di materie prime è acquistare o vendere un contratto di future. Il prezzo di un contratto future su materie prime è standardizzato, cioè la quantità dello strumento sottostante (libbra, oncia, barile, ecc) è predeterminata ed è la stessa per tutti i fornitori sul mercato.

Inoltre un contratto future obbliga chi lo detiene ad acquistare o vendere una materia prima a un prezzo predeterminato in una data di consegna in futuro.

Nel trading di CFD, quando scade un contratto future su una materia prima, un trader può chiudere la posizione di trading e aprirne una nuova, o alternativamente consentire il roll over del contratto al mese successivo (se possibile).

Ci sono 3 classi principali di beni che fanno parte delle materie prime:

  • Energie o materie prime energetiche – si riferisce ad una gamma di prodotti derivati dalla benzina o il petrolio necessari per veicoli, generatori ed altri motori. Fra questi sono il petrolio West Texas Intermediate (WTI) con base negli USA, il petrolio brent internazionale, estratto dal Mare del Nord, e inoltre gas naturale, petrolio per il riscaldamento e benzina.
  • Metalli, metalli preziosi (oro, argento, platino ecc) e metalli comuni (rame ecc) – si riferisce soprattutto ad oro e argento, usati originariamente in forma di monete, barre e lingotti, ed emessi da governi e banche centrali.
  • Agricoltura o materie prime agricole -- consiste di una vasta gamma di materie prime agricole, cioè colture cresciute e bestiame allevato, rispetto a metalli o energie che sono estratti. Le materie prime agricole più comuni sono caffè, grano, bovini vivi. granoturco e semi di soia.

Clicca qui per un elenco completo di materie prime negoziabili su Plus500.

I nostri grafici ti consentono di andare indietro e visualizzare i prezzi di contratti future su materie prime (per il mese in corso e il mese precedente). Puoi usare queste informazioni per avvalerti di prestazioni passate e sviluppare le tue strategie di trading.

Inoltre, puoi usare il nostro Calendario Economico per visualizzare una gamma di eventi che possono influenzare il mercato che si sono già verificati o sono previsti in futuro. Questi eventi sono disponibili soprattutto per petrolio e gas naturale.

Per cominciare a fare trading di materie prime con Plus500, semplicemente:

  1. Iscriviti / Accedi al tuo conto.
  2. Cerca lo strumento che vuoi negoziare dalla nostra gamma di 'Tutte le Materie Prime’.
  3. Clicca sul pulsante 'Acquista' o 'Vendi' secondo la direzione nella quale pensi si muoverà la materia prima.
  4. Apri una posizione di trading.

Per saperne di più sul trading di CFD su materie prime con Plus500, dai un'occhiata al video della nostra Guida per trader su "Come fare trading di materie prime con Plus500".

Serve aiuto?
Assistenza 24/7