Plus500 does not provide CFD services to residents of the United States. Visit our U.S. website at us.plus500.com.

Cosa influenza il prezzo del grano

Data di modifica: 21/04/2024

Comprendere gli intricati fattori che influenzano il prezzo del grano (ZW) è fondamentale per i trader che si muovono nel dinamico mercato delle materie prime agricole.

Essendo una delle materie prime più scambiate a livello globale, il prezzo del grano non è dettato solo dalla dinamica della domanda e dell'offerta, ma da una complessa interazione di vari fattori geopolitici, climatici ed economici.

In questo articolo di Plus500, parleremo dei principali fattori che influenzano i prezzi del grano, fornendo ai trader informazioni essenziali su ciò che determina le fluttuazioni di questa materia prima agricola essenziale.

Un'illustrazione dei prezzi del grano, importante materia prima

Importanza del grano nel commercio globale

Il grano è tra le materie prime agricole più scambiate a livello globale e svolge un ruolo cruciale nel mercato globale grazie alla sua importanza nei modelli di consumo e nelle dinamiche commerciali.

Oltre i due terzi della produzione mondiale di grano sono destinati al consumo umano, per soddisfare le esigenze dietetiche essenziali. Inoltre, circa il 20% di questa coltura viene utilizzato per l'alimentazione del bestiame, dando un contributo significativo all'industria del bestiame.

Le nazioni in via di sviluppo dipendono fortemente dal grano, e consumano il 77% della produzione globale totale. Questa dipendenza indica il suo ruolo fondamentale nel sostenere le popolazioni e stabilizzare la sicurezza alimentare in queste regioni.

La produzione e il consumo consistenti di grano amplificano il suo impatto sull'economia globale. Nel periodo 2021-22, il mondo ha registrato una produzione di 777 milioni di tonnellate, quasi pari ai livelli di consumo. Questo bilanciamento evidenzia il delicato equilibrio tra le dinamiche della domanda e dell'offerta che determinano i prezzi del grano.

Di conseguenza, le fluttuazioni della produzione, le politiche commerciali e le tensioni geopolitiche possono influenzare in modo significativo i prezzi del grano nei mercati internazionali e nazionali. Comprendere l'importanza del grano come materia prima è essenziale per capire la complessa gamma di fattori che ne influenzano il prezzo.

Importanti movimenti dei prezzo del grano

I prezzi del grano hanno subito variazioni dovute a eventi e tendenze significativi nel corso degli anni. Nel 1995/1996, una grave siccità nel Midwest americano, insieme all'accresciuto interesse estero per i cereali da foraggio statunitensi, ha innescato un aumento dei prezzi dei cereali.

In un periodo successivo, il mercato globale del grano ha registrato un sostanziale aumento dei prezzi nel 2007/08, attribuito a una moltitudine di fattori quali la diminuzione dei raccolti, l'esaurimento delle riserve, l'aumento dei prezzi del petrolio, l'inflazione e i divieti di esportazione.

Il conflitto Russia-Ucraina ha avuto effetti significativi anche sui mercati dei cereali a livello globale. Entro i primi quattro mesi del conflitto, i prezzi dei cereali negli Stati Uniti sono aumentati del 24,1 percento, complicando ulteriormente le tensioni preesistenti fra domanda e offerta dovute alla pandemia di Covid 19.

A febbraio 2024, i prezzi del grano rimangono elevati, persistendo a livelli superiori del due-tre per cento rispetto ai livelli precedenti l'invasione. Queste fluttuazioni evidenziano l'intricata interazione tra tensioni geopolitiche e interruzioni della catena di approvvigionamento nel determinare i prezzi del grano.

Indicatori del prezzo del grano

Dalla fine del 2020, le riserve cerealicole nazionali sono diminuite a causa di una combinazione di fattori globali che influiscono sia sull'offerta che sulla domanda.

L'aumento della domanda globale, la diminuzione delle forniture a causa della siccità, la diminuzione delle scorte di grano e l'aumento dei prezzi dell'energia, che a loro volta aumentano i costi dei fertilizzanti, dei trasporti e della produzione agricola, hanno causato un aumento del prezzo del grano.

Le nazioni chiave che esercitano un'influenza notevole sull'offerta del mercato globale di grano sono Russia, Canada, Stati Uniti, Francia e Ucraina. Questi grandi esportatori non solo soddisfano le proprie esigenze interne, ma danno anche un contributo sostanziale al commercio internazionale fornendo rilevanti quantità di grano a varie regioni del mondo.

L'Ucraina è classificata non solo come il nono produttore mondiale di grano, ma anche come il quinto maggiore esportatore di cereali. I principali produttori ed esportatori di grano influenzano notevolmente i prezzi e le dinamiche commerciali del grano. Gli eventi che influiscono sull'approvvigionamento di grano in questi paesi influiscono notevolmente sull'intera catena di approvvigionamento.

Indicatori delle forniture

Forniture di grano e sussidi governativi

In aggiunta a quanto già descritto, le decisioni degli agricoltori in merito alla semina del grano influiscono in modo significativo sulla dinamica dell'offerta. Quando gli agricoltori prevedono prezzi elevati del grano, tendono ad aumentare la semina di grano, con conseguente aumento dell'offerta l'anno successivo.

Al contrario, in previsione dei prezzi bassi, gli agricoltori riducono la produzione di grano, con conseguente diminuzione dell'offerta nell'anno successivo.

Le decisioni degli agricoltori possono anche essere influenzate dai sussidi governativi per determinate colture. I pagamenti e il sostegno alle entrate influiscono sulla superficie coltivata per tipi specifici di colture. Ad esempio, se il mais è fortemente sovvenzionato, potrebbe ottenere più superficie rispetto alle colture di grano, limitando quindi l'offerta di grano.

Clima e meteo

Le condizioni meteorologiche svolgono un ruolo fondamentale nel determinare il prezzo del grano, poiché il raccolto prospera entro parametri specifici di temperatura e umidità. Con una temperatura di crescita ottimale di 15-20°C e un fabbisogno giornaliero minimo di circa 5°C per una crescita misurabile, la produttività del grano dipende fortemente da condizioni climatiche favorevoli.

La ricerca indica che l'aumento delle temperature globali rappresenta una minaccia per la produzione di grano, in quanto può potenzialmente ridurre i raccolti in tutto il mondo.

Questa suscettibilità alle fluttuazioni meteorologiche rende l'offerta di grano estremamente sensibile alle condizioni climatiche, con esempi come l'impennata dei prezzi del grano del 1996 in parte attribuiti a condizioni meteorologiche avverse, in particolare nel Midwest americano.

Prezzi dell'energia

I prezzi e l'offerta delle materie prime energetiche influiscono sulla dinamica del commercio di grano, principalmente a causa dell'intima relazione tra prezzi del petrolio e prezzi del grano.

Il petrolio rappresenta un costo in ingresso cruciale nella produzione di grano, influendo su vari aspetti del processo. L'aumento dei prezzi del petrolio si traduce direttamente in un aumento delle spese per gli agricoltori che utilizzano macchinari come i trattori e per la produzione di fertilizzanti, che dipendono fortemente dalle variazioni dei prezzi energetici.

Inoltre, gli elevati costi energetici aumentano le spese associate al trasporto del grano a livello globale. Ad esempio, il prezzo più basso del grano nel 1998 è coinciso con un analogo minimo dei prezzi del petrolio, mentre ai picchi dei prezzi del petrolio nel 2008 e nel 2011 hanno trovato corrispondenza i picchi dei prezzi del grano.

Eventi geopolitici

La guerra, come dimostrato in maniera particolare dal conflitto tra Russia e Ucraina, ha influenzato drasticamente il mercato globale del grano, inducendo uno stato di incertezza e volatilità. Storicamente, l'Ucraina è stata il quinto maggiore esportatore di grano, controllando circa il 10% del mercato mondiale fino all'invasione alla fine di febbraio 2022.

Questa invasione, aggravata dal ruolo significativo della Russia come esportatore di grano, ha inserito un nuovo livello di complessità nelle dinamiche globali del grano. Nonostante l'assenza di conflitti diretti nelle regioni agricole della Russia, l'imposizione di sanzioni economiche contro il Cremlino ha avuto un impatto negativo sulle sue esportazioni di grano.

L'Ucraina e la Russia contribuiscono assieme a oltre un quarto della produzione mondiale di grano. La devastazione inflitta dal conflitto Russia-Ucraina ha gravemente interrotto la produzione agricola, ha ostacolato le esportazioni ucraine e ha portato all'imposizione di sanzioni internazionali, riducendo di conseguenza le esportazioni russe di grano.

Questa interruzione della catena di approvvigionamento tradizionale ha, a sua volta, alimentato un aumento della domanda di cereali statunitensi come fonte alternativa.

Indicatori della domanda

Condizioni meteorologiche

Le condizioni meteorologiche non influiscono solo in termini di offerta, ma svolgono anche un ruolo cruciale per la domanda, specialmente nelle regioni che devono affrontare condizioni meteorologiche avverse. In queste aree, la necessità di soddisfare la domanda interna porta a un aumento delle importazioni di grano da paesi con rese più abbondanti.

Consumo globale

Il consumo globale di grano è strettamente legato alla crescita della popolazione e alla prosperità economica. Con la popolazione mondiale in costante aumento, la domanda di grano è in costante aumento.

In media, la domanda di grano è cresciuta dell'1,6% all'anno tra il 1980 e il 2010, riflettendo la correlazione tra l'espansione della popolazione e il fabbisogno di questa coltura di base. E dal 2010 al 2024 la domanda è aumentata di oltre il 22%.

La crescita economica, in particolare nelle regioni in via di sviluppo, funge da catalizzatore per l'aumento. L'aumento delle importazioni mondiali di grano evidenzia ulteriormente l'aumento della domanda globale di questo prodotto essenziale.

Inoltre, l'aumento dei redditi gioca un ruolo fondamentale nel plasmare i modelli di consumo, in particolar modo nei paesi in via di sviluppo. Con l'aumento dei redditi, si assiste a uno spostamento verso un aumento della produzione di carne e latticini, poiché questi beni sono spesso considerati elastici al reddito.

Questo passaggio verso una dieta ricca di proteine stimola la domanda di mangimi per animali, che include il grano, stimolando ulteriormente la domanda del mercato e i conseguenti prezzi. Di conseguenza, con l'aumento dei redditi, le preferenze alimentari si evolvono, portando a un aumento del consumo di grano per la produzione di mangimi per animali, una tendenza particolarmente pronunciata nelle economie in via di sviluppo.

Conclusione: capire i fattori determinanti del prezzo del grano

Il prezzo del grano è influenzato da una moltitudine di fattori, che vanno dalle tensioni geopolitiche e dalle condizioni climatiche ai modelli di consumo globali e alla crescita economica.

I trader devono rimanere flessibili, poiché gli eventi sulla scena internazionale e i cambiamenti nelle dinamiche della domanda e dell'offerta possono avere un impatto rapido sui prezzi del grano. Comprendendo la natura multiforme di queste influenze, i trader possono prendere decisioni informate e navigare nel mercato del grano con maggiore confidenza e precisione.

Domande frequenti su cosa determina i prezzi del grano

Quali sono i fattori chiave che influenzano il prezzo del grano?

Il prezzo del grano è influenzato da una complessa interazione di fattori, tra cui tensioni geopolitiche, condizioni climatiche, modelli di consumo globali, crescita economica, sussidi governativi e prezzi dell'energia.

In che modo il consumo globale influisce sui prezzi del grano?

I modelli di consumo globali, influenzati da fattori quali la crescita della popolazione, la prosperità economica e i cambiamenti alimentari, hanno un impatto diretto sui prezzi del grano. L'aumento della domanda di grano, in particolare per l'alimentazione del bestiame a causa dell'aumento dei redditi e delle preferenze alimentari, può far salire i prezzi.

In che modo le condizioni meteorologiche influiscono sui prezzi del grano?

Le condizioni meteorologiche svolgono un ruolo fondamentale nella determinazione del prezzo del grano, poiché la produttività del raccolto dipende fortemente da condizioni favorevoli. Condizioni meteorologiche avverse, come siccità o temperature estreme, possono portare a una diminuzione delle rese, con un impatto sull'offerta e, di conseguenza, sui prezzi.

Serve aiuto?
Assistenza 24/7