Menu

Termini di trading popolari che devi conoscere - Avanzato

Figura 16 Fonte: Piattaforma di trading di Plus500, Ottobre 2020

Come funzionano il Margine e la Leva?

La leva* consente ai trader di moltiplicare la loro esposizione a uno strumento finanziario senza impegnare l'intero capitale anticipatamente. Ti consente essenzialmente di fare trading di posizioni più grandi di quanto potresti sul mercato sottostante usando l'importo di denaro nel tuo conto di trading. Per esempio, una leva di 1:50 significa che puoi usare $200 per aprire un'operazione di trading del valore di $10.000. Questo significa che sia il profitto che le perdite sono moltiplicate. Puoi vedere il rapporto della leva di uno strumento e i suoi requisiti di margine cliccando sul pulsante delle informazioni dello strumento.

*L'attività di trading a leva comporta rischi significativi di perdere tutti i fondi investiti in un breve periodo di tempo.


La leva e il margine vanno di pari passo. Il margine non è un costo o un addebito, bensì un importo di deposito che devi avere di riserva per aprire un'operazione di trading in base alla dimensione del contratto e il bene in questione. I requisiti di margine minimi variano in base alle giurisdizioni in cui si trovano i trader e la classificazione del cliente (cioè al dettaglio o professionale) e questo è rilevante solo per i clienti al dettaglio. I requisiti di margine possono cambiare, ma questo influenza solo nuove posizioni e non posizioni esistenti*. Il margine è generalmente espresso come una percentuale dell'intero costo della posizione. Il requisito di margine iniziale si basa sulla leva preimpostata per la classe del bene dello strumento di cui stai facendo trading. Puoi vedere il requisito di margine esatto e il rapporto della leva per lo strumento nella schermata Negozia quando imposti la tua operazione di trading.

*Quando i requisiti di margine sono modificati per rispettare requisiti normativi, nuove posizioni possono essere influenzate e posizioni esistenti possono essere soggette a chiusura (secondo l'operatore).

Margine Iniziale

Il margine iniziale rappresenta la percentuale del prezzo di acquisto del contratto. Puoi vedere l'importo totale del margine iniziale nella schermata Negozia quando imposti la tua operazione di trading o il tuo ordine.

Margine di mantenimento

Il margine di mantenimento rappresenta l'importo di capitale che devi mantenere nel saldo del tuo conto di trading dopo che è stata eseguita la transazione di CFD per tenere aperta la tua operazione di trading.

Figura 17 Fonte: Piattaforma di trading di Plus500, Ottobre 2020

Chiamata a margine

Se il saldo del tuo conto si avvicina al requisito di margine di mantenimento, Plus500 può emettere un allarme di Chiamata a margine. Se non vengono depositati fondi prima che il saldo del conto scenda sotto al requisito del margine di mantenimento, il sistema chiuderà automaticamente una o più delle tue posizioni aperte fino a quando il saldo del conto supera il livello di margine di mantenimento delle posizioni aperte rimanenti. Non bisogna basarsi sugli allarmi di chiamata a margine come su uno strumento di gestione del rischio ed è tua responsabilità monitorare il tuo conto e accertarti di avere fondi adeguati per coprire il requisito di margine di tutte le tue posizioni aperte.


Costi e addebiti di overnight

Nel trading a leva devi avere di riserva solo una percentuale del valore totale della tua posizione per aprire l'operazione di trading. Non ci sono costi o interessi per operazioni di trading a breve termine che vengono chiuse lo stesso giorno. Fatto salvo quando c'è una data di scadenza per uno strumento, Plus500 ti consente di tenere la tua operazione di trading aperta fino a quando desideri chiudere la tua posizione, o fino a quando sono raggiunti gli obiettivi del tuo profitto o perdita. Tuttavia c'è un costo di overnight quando la posizione è tenuta aperta oltre una certa ora limite, ed è detratto dal saldo del tuo conto. Ogni strumento ha le sue ore e i suoi costi predeterminati. Per vedere il costo di overnight e l'ora del giorno alla quale è applicato il finanziamento di overnight, clicca sull'icona delle informazioni dello strumento nella schermata Negozia. Puoi leggere informazioni sul finanziamento di overnight di Plus500 qui.

Costo di conversione di valuta

Plus500 addebiterà un costo di conversione di valuta quando fai trading di uno strumento denominato in una valuta diversa da quella della valuta del tuo conto. Il costo di conversione di valuta è fino allo 0,7% del profitto e perdita realizzati per una posizione di questo tipo, si riflette in tempo reale sul profitto e perdita non realizzati di una posizione aperta e sarà addebitato quando la posizione viene chiusa. Gli importi del costo di conversione di valuta dipendono dalla tua regione.

Cos'è un Rollover?

Strumenti come il petrolio o l'oro si basano su contratti future per un mese specifico. Nella maggior parte dei casi, sono per il mese attivo attuale. Contratti future hanno date di scadenza predefinite, cioè a una certa data e ora il contratto sarà chiuso automaticamente (fatto salvo se è eseguito il rollover a un nuovo contratto del mese successivo). Quando fai trading di CFD su future, sarà eseguito automaticamente il rollover del tuo contratto a un contratto successivo secondo il suo valore. Anche ordini stop e limite sono adattati in modo da riflettere il prezzo dello strumento nel nuovo contratto. Plus500 non addebita costi per questo servizio di rollover ma potrebbe esserci una modifica della valutazione del CFD in base al cambiamento del bene sottostante. Per ulteriori informazioni sul servizio di rollover di Plus500, segui questo link.

Adattamento del rollover

Per annullare l'impatto sulla valutazione della posizione aperta, dato il cambiamento del tasso (prezzo) dello strumento sottostante per il periodo del nuovo contratto, viene eseguito al conto un adattamento di compensazione. Il valore della tua posizione continua a riflettere l'impatto del movimento di mercato in base al tuo livello, dimensione e spread originale di apertura. Se il trading del nuovo contratto è a un prezzo più alto, per posizioni di acquisto sarà eseguito un adattamento negativo, e per posizioni di vendita sarà eseguito un adattamento positivo. Al contrario, se il trading del nuovo contratto è a un prezzo più basso, per posizioni di acquisto sarà eseguito un adattamento positivo e per posizioni di vendita sarà eseguito un adattamento negativo.

Esempio di calcolo di adattamento di rollover:

Hai una posizione di acquisto di 100 contratti su future sul petrolio. I tassi dei future sul petrolio al momento del rollover sono:

  • Tasso di acquisto del contratto esistente = $61,30
  • Tasso di vendita del contratto esistente = $ 61,25
  • Tasso di acquisto del nuovo contratto = $62,50
  • Tasso di vendita del nuovo contratto = $ 62,45

Calcolo dell'adattamento:

Differenza del tasso di vendita = [Tasso di vendita del nuovo contratto] - [Tasso di vendita del contratto esistente] = $62,45 - $61,25 = $1,20
Adattamento della posizione di acquisto = - ([Numero di contratti] * [Differenza del tasso di vendita) = - (100 * $1,20) = - $120

Scadenza

Alcuni strumenti disponibili sulla piattaforma di Plus500 si basano su contratti future. I contratti future hanno date di scadenza. Se hai una posizione di CFD per uno strumento che ha una data di scadenza e una di rollover, alla scadenza sarà eseguito il suo rollover al contratto future successivo. Puoi trovare il contratto Future attuale e la data di rollover automatico nella finestra delle informazioni per ogni bene.
Inoltre, ogni CFD su Opzione* arriva con una data di scadenza. Se il tasso dello strumento sottostante non raggiunge lo Strike Price prima di questa data, il CFD su Opzione scadrà e l'ultimo prezzo si basa sull'ultimo tasso disponibile (e non zero).
Inoltre, posizioni di CFD su Criptovalute* scadranno a un'ora predeterminata, che sarà visualizzata nella sezione dei dettagli dello strumento.

*Secondo l'operatore.

Evento aziendale

Ci sono molti eventi aziendali che possono verificarsi nel mercato sottostante e possono influenzare il valore del tuo CFD su azioni. Anche se non possiedi di fatto le azioni della società, alcuni eventi aziendali hanno un effetto diretto sui possessori di CFD su azioni. Questi comprendono dividendi, scorpori, emissioni di diritti e frazionamenti azionari. Questi eventi non si verificano spesso e influiscono sui trader di CFD su azioni solo al momento dell'azione aziendale.

Dividendo

I dividendi sono emessi e pagati ai possessori di azioni fisiche di una società. Sono pagati anche ai trader di CFD su azioni se hai una posizione di ACQUISTO aperta in un CFD su azioni quando il dividendo viene emesso (stacco cedola). Se possiedi una posizione di VENDITA in un CFD su azioni, un importo sarà detratto dal saldo del tuo conto di trading.

Gestione del rischio

La gestione del rischio è importantissima quando si fa trading online. Sviluppare un forte processo di gestione del rischio ti aiuterà a filtrare operazioni di trading ad alto rischio e ti renderà consapevole del valore del tuo rischio per ogni operazione di trading. La leva aiuta a incrementare il tuo trading, ma aumenta anche il tuo rischio. Dovresti prendere in considerazione l'aggiunta di una ‘Chiusura in profitto’ o ‘Chiusura in perdita’ alle posizioni che apri, se questo è adatto alla tua strategia di trading personale. Questi sono disponibili nella finestra di ordine dell'operazione di trading.
Impostando questi limiti quando inizi il tuo ordine di trading, ridurrai al minimo le tue perdite poiché hai dato istruzioni al sistema di chiudere la tua posizione se si muove in una direzione sfavorevole per te. Impostando il livello di take profit, poiché le operazioni di trading si muovono verso l'alto e il basso continuamente, la tua istruzione al sistema sarà attivata quando il livello di prezzo viene raggiunto anche se viene solo toccato momentaneamente. L'uso di questi strumenti di gestione del rischio ti aiuterà a rimanere consapevole del tuo profitto e perdita potenziale per ogni operazione di trading.
Devi stabilire un rapporto di profitto/perdita che è idoneo alla tua esperienza, conoscenza e propensione al rischio, e accertarti di non entrare in un'operazione di trading se non è adatta a questi standard.

Mercati rialzisti e ribassisti

Mercato rialzista

Un mercato al rialzo è un mercato in apprezzamento, nel quale i trader vogliono incrementare la loro attività di trading lungo (conosciuta anche come ‘andare lungo’).

Mercato ribassista

Un mercato al ribasso è un mercato in declino, nel quale ti aspetti che i prezzi scendano, indicando che ci saranno più perdite nei mercati. In un mercato ribassista, il sentimento del mercato è di andare corto.

FOREX | AZIONI | INDICI | MATERIE PRIME | CRIPTOVALUTE* | OPZIONI*

Tutte le informazioni o i commenti in questo documento sono pubblicati in buona fede e solo al fine di fornire informazioni generali. Plus500 non fornisce nessuna garanzia sulla completezza, l'affidabilità e la precisione di queste informazioni. Ogni azione che intraprendi in base alle informazioni in questo documento è strettamente a tuo rischio, e Plus500 non sarà responsabile per perdite e/o danni in cui incorri.

* Secondo l'operatore.

Serve aiuto?
Assistenza 24/7