Costruire una strategia di trading su materie prime

Quando si costruisce una strategia di trading su materie prime, è necessario iniziare conducendo una ricerca adeguata sulla commodity su cui si desidera investire. Un buon punto di partenza è leggere i report pubblicati dalle società di ricerca e dai broker. Dovresti anche seguire le notizie quotidiane relative alle materie prime provenienti da fornitori di notizie finanziarie affidabili.

Strategie di Trading su Materie Prime

Quando decide di entrare o uscire dal mercato, la maggior parte dei trader si affida all'analisi tecnica per riuscire a individuare il momento ideale per effettuare le proprie mosse. Tuttavia, l'analisi tecnica è solo una parte del quadro. È anche necessario fare affidamento sull'analisi fondamentale degli eventi macroeconomici e sui principi di domanda e offerta che possono fornire informazioni analitiche critichein grado di aiutare a prendere le migliori decisioni di trading. Dopo aver deciso di utilizzare una strategia di trading, è possibile testarla sull' Account Demo Gratuito di Plus500 per vedere come si comporta durante una simulazione. La piattaforma di trading Plus500 offre oltre 90 indicatori tecnici avanzati, inclusi gli indicatori di volume, nonché un calendario economico in tempo reale che copre eventi e news importanti che possono essere utilizzati per l'analisi fondamentale.

Una schermata dell'App per iPhone su un giornale con il titolo ‘Trading su Materie Prime’.

Strategia di trading range-bound

Con il trading range-bound, si cerca essenzialmente di eseguire i trade (aprendo o chiudendo la posizione di mercato) vicino alla fascia più bassa, il livello di supporto di una fascia di prezzo o vendendo nella fascia più alta, il livello di resistenza del range. La chiave del successo della strategia di trading range-bound è quella di essere in grado di identificare correttamente le condizioni di mercato in ipercomprato e ipervenduto. Per fare ciò, i trader possono utilizzare indicatori tecnici come l'indice di forza relativa (RSI), gli stocastici e gli indicatori del momentum per aiutarsi a misurare i livelli di ipercomprato e ipervenduto delle condizioni di mercato.

Strategia di trading breakout

Il breakout trading è un tentativo di entrare nel mercato quando il prezzo di un titolo si sposta al di fuori di un intervallo di prezzo definito. Un breakout si verifica quando il prezzo di un titolo si sposta al di fuori di un livello definito di supporto o resistenza con un volume in aumento. Nel trading breakout generalmente un trader prende una posizione long dopo che il prezzo del titolo “rompe” al di sopra della resistenza o prende una posizione short dopo un break sotto al supporto. Se il mercato si muove al di sopra di livelli di resistenza ben definiti (realizzando nuovi massimi), forti coperture short determineranno una spinta di mercato verso l'alto molto più elevata. Al contrario, se il prezzo di uno strumento supera un supporto ben definito (nuovi minimi), la liquidazione delle posizioni long comporterà un brusco movimento al ribasso

Se stai osservando nuovi massimi, cercherai di aprire una posizione di acquisto sulla commodity ("andare long"). D'altra parte, se stai osservando il prezzo della commodity mentre raggiunge nuovi minimi, cercherai di aprire una posizione di vendita, ovvero "andare short".

L'analisi tecnica viene utilizzata per identificare determinati livelli di "Breakout".

Strategia di trading basata sull'analisi fondamentale

Nel fare trading con breakout o in range, i trader dovrebbero tentare di seguire alcune regole per quanto riguarda i tempi di acquisto e vendita al fine di raggiungere un certo livello di successo. Lo stesso principio vale per l'analisi fondamentale. Con l'analisi fondamentale, la tua attenzione dovrebbe essere rivolta alla domanda e all'offerta della commodity alla quale sei interessato. Ad esempio, supponiamo che tu voglia fare trading sul Petrolio a seguito della notizia dello scoppio di una guerra in un importante paese produttore di petrolio in Medio Oriente. La tua analisi fondamentale potrebbe indicare che l'offerta di petrolio sarà ridotta, portando a una possibile carenza della materia prima sul mercato e quindi a un aumento dei prezzi. L'analisi fondamentale potrebbe rivelarsi un po' impegnativa in quanto richiede una comprensione di base dei principi macroeconomici.

Gestione dei Rischi nel Trading su Materie Prime

Oltre ad avere un'adeguata strategia di trading, è anche fondamentale disporre di strategie di gestione dei rischi al fine di tentare di minimizzare le potenziali perdite. I mercati delle materie prime sono altamente volatili e movimenti di prezzi sfavorevoli possono spazzare via l'intero saldo del conto se non si monitorano al meglio le minacce significative per la propria posizione aperta. Alcuni degli strumenti che puoi utilizzare per aiutarti a gestire i rischi nel trading con i CFD su materie prime sono gli ordini ‘Stop Loss’ e gli ordini ‘Trailing Stop’. Con uno Stop Loss piazzato, la tua posizione verrà automaticamente chiusa una volta che il prezzo di mercato avrà raggiunto il tuo prezzo nominale. Tuttavia, è importante ricordare che uno "Stop Loss" non è garantito per l'esecuzione al tuo prezzo esatto in quanto a volte i prezzi possono "divergere" a causa dello slippage. Se vuoi assicurarti che il tuo trade si chiuda a un prezzo esatto, Plus500 fornisce anche uno ‘Stop Garantito’, che può essere attivato a un costo aggiuntivo. Un "Trailing Stop" funziona in modo simile a un ordine di "Stop Loss", tranne per il fatto che viene impostato un limite come percentuale in punti (o pip) - al contrario di un valore assoluto.

 Questo articolo contiene informazioni generali che non tengono conto delle circostanze personali.

Assistenza 24/7
Serve aiuto?
Assistenza 24/7