Menu

Cosa rende l'oro popolare tra i trader di materie prime?

L'oro è da sempre storicamente indicato come un asset 'rifugio sicuro' o 'riserva di valore', un luogo sicuro in cui gli investitori possono 'immagazzinare' il loro denaro durante i periodi di instabilità o incertezza.

Adorato da migliaia di anni, l'oro, un metallo prezioso, è stato storicamente utilizzato per l'industria, la bellezza e, soprattutto, il trading. Questo è vero anche oggi, in quanto alimenta gli scambi tra i singoli trader, fino alle banche centrali del mondo.

Poiché l'oro è una commodity riconosciuta a livello internazionale nel corso della storia, non c'è da meravigliarsi che sia rimasto così popolare tra i trader fino a oggi.

Oro con messaggio Acquisto e di Vendita

La popolarità dell'oro tra i trader

La popolarità dell'oro può essere fatta risalire all'antico Egitto e oltre. Monete e gioielli rari contenevano questo metallo prezioso, lodato per la sua bellezza e alla base di sofisticati sistemi commerciali.

Fino agli anni '70 USD era basato su un sistema chiamato Gold Standard. Ciò significava che a ciascuna oncia d'oro veniva assegnato un valore in USD che era direttamente collegato al dollaro. Ovvero, per ogni dollaro in circolazione, la zecca americana doveva aver immagazzinato l'oro necessario per stamparlo. Se la stampa fosse stata in eccesso rispetto alla quantità di oro disponibile, si sarebbe verificata inflazione.

Questo sistema è stato abbandonato nel 1973 per far posto a un sistema bancario e di trading più moderno. A questo punto, l'oro ha iniziato ad avere la sua valutazione indipendente dettata dalla domanda e dall'offerta, non dalle agenzie governative.

Rapporto dell'oro con le valute globali

L'oro è generalmente visto come una riserva di valore che ha mantenuto il suo valore nel tempo, nonostante i boom economici e le crisi. Le economie maggiori, come gli Stati Uniti, il Regno Unito, la zona Euro e la Cina, detengono ancora grandi riserve auree, anche se la merce non è direttamente legata al valore della valuta.

Affinché queste valute mantengano il loro valore, le banche centrali utilizzano l'acquisto di oro come strumento per dimostrare di avere un asset fisico per giustificare la valutazione del loro denaro. I paesi che registrano un'inflazione elevata possono acquistare oro per detenere le proprie riserve. Ciò può infondere fiducia negli investitori e nei trader, dimostrando che hanno la capacità di stabilizzare la loro valuta. Sebbene questo sia solo uno dei tanti strumenti che le banche centrali utilizzano per mantenere una valuta stabile, i trader riconoscono che questo metallo giallo fornisce una maggiore legittimità alla valutazione della valuta di un paese.

Come viene scambiato l'oro sul mercato?

L'oro viene scambiato sul Chicago Mercantile Exchange (CME), in USD e si misura in once Troy. Questa misurazione traduce un'oncia Troy in 31.1034768 grammi.

Il CME consente di fare trading con contratti futures su lingotti d'oro. L'acquisto di questi direttamente dal CME può essere accompagnato da un impegno ad acquistare, conservare e assicurare l'asset sottostante, nel caso in cui il contratto scada. In alternativa, i trader possono acquistare o vendere CFD su contratti d'oro, esponendoli alla volatilità della merce senza che gli venga richiesto di acquistare gli asset sottostanti.

I contratti CFD possono essere aperti contro il prezzo spot corrente del metallo, consentendo ai trader di ottenere un'esposizione alla volatilità e al rischio di questo metallo senza acquistare l'asset sottostante.

Serve aiuto?
Assistenza 24/7